AVEVO SAPUTO QUEL GIORNO CHE LA SCRITTURA ERA CAMPO APERTO, VIA D'USCITA.
(ERRI DE LUCA - IL PIU' E IL MENO)

I LIBRI DEL 2014




Gennaio:

1) IL GIOCO DI RIPPER- Isabel Allende - Edizioni Feltrinelli
Ogni due anni ormai, comincio con leggere il nuovo libro della mia scrittrice preferita. Non sono mai preoccupata che possa piacermi di meno. Alle volte resto stupita. Come in questo caso; è un giallo. Una novità per lei e per noi suoi lettori. Si legge tutto di un fiato e non sai se centellinare le pagine perché vorresti non finisse mai o leggere senza pausa perché vuoi assolutamente arrivare a capire chi sia il serial killer. Io l'ho divorato. VOTO 8




2) LIMONOV - Emanuel Carrére - Edizioni Adelphi
Uno dei personaggio più cinici, crudeli, esagerati, che io abbia incontrato nel mio cammino di lettrice.
Immergersi nella sua storia è cercare di comprendere la Russia negli ultimi cinquant'anni. Come era e come sarà. Non mi è riuscito di odiarlo. Troppo poche due righe per sintetizzarlo. Sarà il mio post letterario del mese. VOTO 7




3) IL COMMESSO - Bernard Malamud - Edizioni Minimum Fax.
L'onestà come bene supremo. Come eredità finale. La storia di un uomo e del suo non scendere mai a compromessi con se stesso. Un libro scritto da un uomo in maniera mirabile. Un uomo che credeva di non essere capace di scrivere. Quanto si sbagliava. VOTO 7




Febbraio

4) MARINA BELLEZZA - Silvia Avallone - Edizioni Rizzoli
Lo avevo abbandonato per qualche giorno poiché mi premeva leggere quello di Francesca. Un libro a metà. Non mi ha lasciato nulla. Del tutto diverso da Acciaio. I personaggi restano nella penombra. E la stessa protagonista sembra non riuscire ad animarsi mai. Per Silvia Avallone buona la prima. VOTO 5


5) WONDY (ovvero come si diventa supereroi per guarire dal cancro) - Francesca Del Rosso - Rizzoli
Ci ho fatto un post su questo libro. Sarebbero state troppo poche le parole lasciate nella pagina. VOTO 9




Marzo

6) INSTANT LOVE - Luca Bianchini - Edizioni Mondandori
Per parlarvi di Luca non bastano due righe. Ci vuole ben altro. E sarò di parte. Di partissima.
Gran bel libro. Delicato e allo stesso tempo sincero e realistico. L'amore negli anni 2.0. VOTO 8



7) DIECI DICEMBRE - George Saunders - Edizioni Minimum Fax
Va bene. L'ho letto. Non mi è piaciuto. Non ho capito la maggior parte dei racconti. Troppo superiore forse, per una mente poco allenata come la mia? Me lo hanno decantato come il miglior libro di racconti degli ultimi anni. Un capolavoro!!! Ridatemi Carverrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr VOTO 4


8) ADDIO MONTI - Andrea Masneri - Edizioni Minimum Fax
Un libro che si legge tutto d'un fiato. Satira pura. La fotografia riuscitissima di un mondo decadente ed ottuso. Ridicolo. La forza della scrittura di un autore esordiente che senza paura racconta di tutti i vizi radical chic che conosciamo bene. Così vicino alla Grande Bellezza da far paura.
Bravo! VOTO 7




Aprile

9) SE DOMANI FARA' BEL TEMPO - Luca Bianchini - Edizioni Mondadori
Altro bel libro di Luca. E poi dicono che sono di parte. Ma la storia di Leon è drammatica e allo stesso tempo ironica e amara. E poi passeggiare tra Milano è Trequanda in Toscana non è mica cosa da tutti i giorni! VOTO  7+

Maggio
10) PASTORALIA -  George Saunders - Edizioni Minimum Fax. Ci ho riprovato con Saunders. Per dare un'altra chance a quello che viene definito lo scrittore del nuovo millennio. Non c'è niente da fare. Non trovo la sintonia e le sue parole mi infastidiscono. VOTO 5. Di sicuro sarà un mio problema no?


11) IL NERO E L'ARGENTO- Paolo Giordano - Edizioni Enaudi. Il nuovo romanzo dell'autore torinese, non mi delude. Racconta di una famiglia giovane, alle prese con un dolore che servirà a portare alla luce i conflitti e le incomprensioni a lungo taciuti. A mettere il punto sulle fragilità di una coppia. E' sempre un gran piacere leggerlo. Come rileggere le sue delicate riflessioni personali sull'amore e sulla vita. VOTO 9.


12) UN COMUNISTA IN MUTANDE- Claudia Pineiro - Edizioni Feltrinelli. Leggere un romanzo e avere voglia di ricominciare di nuovo. Ecco l'effetto. Per la purezza della ragazzina Claudia che così da vicino mi ricorda uno dei miei personaggi preferiti: Scout Finch. Sullo sfondo di un'Argentina in pieno colpo di stato e con quel "maledetto Vileda" che a chi la memoria non manca, ci ricorda una delle pagine più brutte della dittatura mondiale. Da leggere -  VOTO 8+






13) LA VITA AGRA- Luciano Bianciardi - Edizioni Feltrinelli. Quello che mi ha particolarmente sconvolto è il senso di attualità che pervade il romanzo, scritto oltre cinquanta anni fa. Ma ne parleremo presto.
VOTO 10


Giugno

14) TI SEGUO OGNI NOTTE - Luca Bianchini - Edizioni Mondadori. Mancava solo quest'ultimo libro all'appello. Ora li ho letti tutti. Mi sono divertita come sempre. Bello leggere Luca. VOTO 7


15) VIVERE PER RACCONTARLA - Gabriel Garcia Marquez - Edizioni Mondadori. Riletto dopo circa dieci anni dalla prima volta. La storia di Gabo. Imperfetta e superba. Lui, che non ha mai imparato a scrivere a macchina, lui che ha dato il  nome di un albero amazzonico al suo villaggio più famoso. Lui, nella cui storia spesso torna il numero 9. Che è pure il mio. VOTO 10




Luglio


16) LA PIRAMIDE DI FANGO - Andrea Camilleri . Edzioni Sellerio Palermo. Cosa dire di più di lui oltre al fatto che non si può prescindere dal leggerlo? Minchia. VOTO 8


17) AMERICA OGGI - Raymond Carver - Edizioni Minimun Fax. Avvolgente, irritante, spietato e ironico. Una certezza. VOTO 10


Agosto

18) IO PRIMA DI TE - Jojo Moies - Edizioni Mondadori. Sincera come sempre vi dirò che questo libro l'ho trovato molto lontano dal polpettone romantico che mi aspettavo e che ero disposta a leggere.
Mi è piaciuto talmente tanto che l'ho letto in 24 ore. A suo modo un romanzo d'amore. Spietato e crudo.
VOTO 7




19) CHIUNQUE ABBIA UN CUORE - Burt Bacharach - Edizioni Mondadori.
Una biografia, scritta con estrema semplicità e con immensa passione. Per la musica, la vera protagonista della vita del grandissimo compositore. Per gli amanti di Bacharach e per gli amanti della Musica. Voto 7



Settembre:

20) HO DORMITO CON TE TUTTA LA NOTTE - Cristiana Alicata - Edizioni Hacca
Ho comprato il libro senza sapere bene di cosa parlasse. Ma mi era piuciuto lo scritto, scarno e frugale.
Una storia d'amore, una famiglia, un dolore troppo grande. I ricordi che ti aiutano ad andare avanti. Bello, molto. VOTO 8





21) NESSUNO SA DI NOI - Simona Sparaco - Edizioni Giunti
Un libro amaro. Una scrittura ferma e decisa. Adatta a raccontare di una decisione terribile eppure necessaria. Non è un libro facile. Tanto per cambiare me ne stanno capitando parecchi ultimamente.
Non sono riuscita a fare mia quella decisione. L'ho subita e non mi è piaciuto.VOTO 6


Ottobre:

22) TERESA BATISTA STANCA DI GUERRA - Jorge Amado - Edizioni Enaudi.
Lo avevo letto tanti anni fa  piuttosto velocemente e non ne avevo il ricordo di quello che a detta di tutti, è un capolavoro della letteratura. Ora l'ho riletto prendendomi tutto il tempo per farlo. Ma resto della mia idea: la figura di Teresa potrebbe incantare a momenti ma il modo di legare i vari episodi del romanzo che scorrono senza cronologia, mi è sembrato non abbastanza lucido; la scrittura è noiosa e FATICOSA. Non ha nulla della magia delle opere di Gabo. Bah sarò io. VOTO 5



23) LA MUSICA PROVATA - Erri De Luca - Edizioni Feltrinelli.
Erri De Luca. Che altro? VOTO 10


Novembre:

24) L'AMORE CHE TI MERITI - Daria Bignardi - Edizioni Mondadori.
Un buon libro. Una scrittrice sempre più autore e sempre meno giornalista. Un doppio binario di lettura. Una madre e una figlia. Un segreto. Un mistero. Le colpe che non ti fanno crescere. VOTO 7


25) GIUDA - Amos Oz - Edizioni Feltrinelli.
Il miglior libro del 2014. Letto e amato. Uno dei più importanti autori del nostro secolo. Meraviglia.
VOTO 10

26) QUANDO ERAVAMO GIOVANI - Charles Bukowski - Edizioni Feltrinelli
Quando ho bisogno di farmi portare lassù dall'ironia sanguinante è il momento di CB. VOTO? Ma che voto mai si potrebbe dare a lui?



Dicembre:

27) ALL YOU NEED IS LOVE - Federico Rampini - Edizioni Mondadori Strade Blu
L'ultimo libro dell'anno. Ho chiuso col botto. Intelligente e razionale. Apprezzo i suoi articoli non potevo non apprezzare l'economia degli ultimi anni spiegata con la musica del Beatles. VOTO 7



Mi è spiaciuto che negli ultimi mesi ho dovuto rallentare le letture. Complice il mio trasloco e i preparativi. Ma nel 2015 riprendo alla grande.



11 commenti:

  1. Malamud e Carver mi ispirano molto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carver è un mito. Irriverente, ironico e trascinante.
      Malamud è stata una sorpresa. Libro da leggere per riflettere.
      Ciao Paola.

      Elimina
  2. di Luca Bianchini hai letto "Io che amo solo te" ed il seguito? BELLISSIMI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca!
      Adesso vai a ritroso e leggili tutti!
      In attesa del film...

      Elimina
  3. Aggiungo: Carver è meraviglioso e "Giuda" è un gran romanzo...

    RispondiElimina
  4. CArver, un grande.
    Amado...mon amour!!!!!! :P) Lo adoro.Li ho letti tutti
    Idem per Marquez
    Camilleri un grande quando scrive di MOntalbano, altrimenti non mi piae troppo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu non ci crederai, ma di Amado ho letto solo questo. Non mi prende più di tanto. Ho un altro grande amore che è Gabo che mi regala una magia che non ho trovato nelle sue pagine.
      Ma sei peggio di una stalker ahahah

      Elimina
    2. Marquez è inimitabile! Purtroppo ormai non potremo più leggere nulla di nuovo di suo... :(
      Amado per me è un altro grande. Però, non tutti i gusti sono identii e menomale ahahahha
      Trovo che le sue descrizioni delle miserie umane sia profonda e vera. Poi, mi porta sempre in un mondo quasi magico che non conosco di persona e che mi piacerebbe conoscere ma al contampo mi fa paura

      Elimina
    3. Ci riproverò con Amado. Cosa mi consigli?

      Elimina
    4. Gabriella garofano e cannella... forse.. non so! Sinceramente quando uno scrittore non piace perchè non è nelle nostre corde... è difficile consigliare.
      E' come costringere me a leggere fantascienza.. la odio!
      Un libro ci deve in un certo qual senso chiamare. Se già solo il titolo o l'autore o qualcosa nella copertina ci dà fastidio o ci lascia indifferenti non so nemmeno se vale la pena di cercare di leggerlo.
      Almeno, per me è così!

      Elimina
    5. Mi sa che devo chiudere... badrone gomanda!!! ahhahahahaahh sti mariti!!!!!!! Ciao e se riesco ritorno ma non prometto

      Elimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)